Dr. Giovanni Moscarella - Nutrizionista - Napoli - www.nutrirsi.net

sabato 12 novembre 2016

Dal libro "INIZIAZIONE ALLA DIETA BIO-SOFICA- Sulle orme dell'Ovo Sapiens"
Giovanni Moscarella - Edizioni Mediterranee, Roma


Mentre i ciccioni, che hanno l’aspirazione all’anoressia, sono convinti che per dimagrire devono limitarsi a pranzi ultra-leggeri, l’Ovo Sapiens la pensa decisamente al contrario.
 
La filosofia nutrizionale-psicologico-motoria definita Dieta Bio-Sofica ha tra i pilastri di base il concetto ultra-dimostrabile che patologie e obesità sono causate da carenze nutritive nella prima parte del giorno, e non, come ci vogliono far credere, da eccessi alimentari quotidiani. Una macchina biochimica autorigenerante come l’organismo vivente funziona a pieno regime ottimale se ha tutti gli elementi contemporaneamente disponibili nei momenti giusti.
L’altra imprescindibile colonna portante è rappresentata dalla rivalutazione assoluta e la consacrazione meritata, allo zenit dell’efficacia nutritiva per l’essere umano, della cellula della vita: l’uovo.
L’Homo Sapiens ha fallito, è fermo, impantanato e si rotola ormai all’indietro in una melma di nonsense che il sistema informativo non fa che incrementare, erigendo quell’insormontabile barriera che solo la generazione dell’Ovo Sapiens abbatterà con vigorose testate di tuorlo per riprendere il vero cammino evolutivo.
Nutritevi di più nella prima parte del giorno e liberate l’uovo dalle carceri in cui è ingiustamente recluso. Solo così miglioreranno la ricostruzione degli organi e il rendimento psicofisico, con la conseguente riduzione del grasso corporeo.
È dall’Ovo Sapiens che parte la risposta, non solo per farla franca nella “selezione innaturale” provocata da tossicità sociale e ambientale, ma per andare finalmente oltre, poiché la vera salute non è la sola assenza di malattia, ma la dignità ancestrale di poter sviluppare tutti i potenziali individuali come obiettivo di una compiuta esistenza.

Nessun commento:

Posta un commento