Dr. Giovanni Moscarella - Nutrizionista - Napoli - www.nutrirsi.net

giovedì 22 dicembre 2016

ALIMENTAZIONE PERIODO FESTIVO NATALIZIO:
CONSIDERAZIONI DALLO STUDIO DI DIETA BIO-SOFICA

1) NON PROPORTI SACRIFICI DURANTE LE FESTE.
Il fenomeno psicologico detto "reattanza" porta ad accentuare la tendenza a mangiare a "sfregio" se ci si impone di evitare una serie di alimenti.
2) LA MENTE INFLUENZA LA RISPOSTA CELLULARE.
Tra il cibo e l'organismo si produce una reazione chimica che cambia effetto a seconda della predisposizione psichica della persona: se si mangia con senso di colpa si avrà effetto tossico, se invece si godrà pienamente,  si trarrà da qualsiasi cibo il meglio e se ne elimineranno facilmente le scorie.
3) SONO I DEFICIT NUTRITIVI A PREDISPORRE LA FORMAZIONE DI RISERVA DI GRASSO.
Un individuo ben nutrito di base, ovvero che non ha mancanze nella sua alimentazione solita nella prima parte del giorno, assorbirà ben poco di qualsiasi pasto luculliano.
4) L'IGNORANZA PORTA ALLA ROVINA.
Chi ha un  metabolismo disastrato da pasti mattutini incompleti e di scarsa qualità, ingrassa e debilita gli organi a prescindere che sia Natale  o Capodanno o Pasqua o Agosto.
5) EVITA LA RESTRIZIONE ALIMENTARE DOPO LE FESTE.
Non farti prendere dal vortice di una fiumana di informazione alimentare sanitaria e massmediatica che oscilla tra il tragicomico e lo stucchevole, in un delirio di mire digiunofile, paratisanoidi e brodagliocentriche, trascurando che il grasso corporeo è solo la conseguenza di una necessità di sopravvivenza che la finissima intelligenza cellulare oppone alla grossolana idiozia razionale quando l'Homo "Saccens" si sottonutre nella prima parte del giorno.

Insomma, pensare che mangiare troppo e più elaborato per un periodo di tempo faccia male e porti a ingrassare è solo la distorsione che segue a non conoscersi e a voler continuare a occultarsi a se stessi.
L'essere umano non evoluto continua a riferirsi a considerazioni banali, prive di senso, infruttuose e frustranti.






domenica 27 novembre 2016

SPERIMENTA PER CONOSCERTI, NON PER FRUSTRARTI

PROPOSITI PRIVI DI SENSO:
"Appena ho sistemato certe cose mi metterò a dieta"... (in realtà più si è impegnati e stressati, maggiore deve essere l'apporto nutritivo nella prima parte del giorno per tamponare e riparare i danni che vengono dagli stati di tensione).
"Dopo le feste mi metterò a dieta ferrea"... (in realtà se cominci a nutrirti meglio già prima delle feste, quando ti lascerai andare assorbirai molto di meno di ciò che con piacere dovresti mangiare, e non con senso di colpa e con propositi di auto-punizione successiva).
"Mi metto a dieta e spero questa volta di fare il mantenimento"... (in realtà se hai trovato la tua individuale soddisfacente nutrizione, il cosiddetto mantenimento sarà la tua spontanea capacità di sana e serena autogestione a vita).
"Toglierò tutti i cibi che possono essere portatori di tossine"... (in realtà, se, per eliminare tossine, ti privi di alimenti che insieme ad esse ti apportano anche nutrienti essenziali, finirai con l'indebolirti).
DIETA NON SIGNIFICA SOTTONUTRIRSI PER UN PERIODO, SACRIFICANDOSI PER AVERE SOLO L'ILLUSIONE DI AVER MIGLIORATO ESTETICA E SALUTE.
Non ci può essere un inizio di dieta, né una fine di dieta, né un "mantenimento".  Dieta è conoscersi, non frustrarsi; è migliorarsi a prescindere dal tempo anagrafico, e non una prova di forza auto-lesionista. Dieta è CAPIRE CHE IL CIBO E' NOSTRO FONDAMENTALE AMICO E NON VA TRATTATO COME UN CAPRICCIO. 
DIETA SIGNIFICA RISPETTO DI SE', DELLA PROPRIA DIGNITA' PSICO-FISICO-SOCIALE.
E' la inevitabile completa e saziante nutrizione che per tutta l'esistenza dovresti imparare a scoprire per tenere attivi tutti i tuoi potenziali estetici e funzionali.
"DIETA" E' UNA PAROLA CHE SIGNIFICA "STILE DI VITA INDIVIDUALMENTE APPAGANTE". Stile di vita ha come senso l'intelligenza necessaria per il rispetto della propria esistenza...
NON CADERE NELLA STUPIDITA'. Impara a conoscerti a fondo e attingi informazioni da fonti che non siano di massa.

sabato 19 novembre 2016

PROTEGGITI DALL'AMBIENTE AVVERSO - INIZIA QUANTO PRIMA A RIGENERARTI: I DEFICIT NUTRITIVI TI AMMALERANNO E TI FARANNO INGRASSARE. DIFFIDA DI OGNI INFORMAZIONE CHE MIRI
ALLA RESTRIZIONE ALIMENTARE
Dal libro "Iniziazione alla Dieta Bio-Sofica - Sulle orme dell'Ovo Sapiens"
IL TRITTICO RISOLUTIVO: IPERALIMENTAZIONE MATTUTINA, EMOZIONI NATURALI, MOVIMENTO

Nutrizione congrua e completa nella prima parte del giorno, regolare esercizio della introspezione emotiva e attività fisica preferibilmente all’aria aperta possono difenderci dalle tensioni generate dai mass media e da coloro che ne sono stati irrimediabilmente contagiati, nonché da un inquinamento ordinario e dalle stesse sostanze tossiche ormai irrimediabilmente presenti negli alimenti, nonché dall’intossicazione ambientale volutamente prodotta in questi ultimi decenni anche attraverso somministrazioni quotidiane da parte di aerei specializzati per velare i nostri cieli.

L’ipernutrizione mattutina è il primo imprescindibile fattore protettivo.

Colazione e pranzo incompleti aumentano giorno dopo giorno la parte morta di ognuno di noi e segnano l’età, fiaccando le motivazioni e la caratura dei propri reali potenziali fisici, psicologici e umani. 

The o orzo o latti vegetali e fette biscottate o latte e biscotti o cornetto o brioche e caffè o cappuccino la mattina, o il solo “primo piatto” o solo la “insalatona” o un solo misero piatto proteico con contorno di verdure a pranzo sono un piccone che deturpa giorno dopo giorno la nostra capacità difensiva, estetica, creativa, reattiva e funzionale.
Inoltre, meno cellule si ricostruiscono e meno cellule attive si hanno, meno energia si consuma, innescando l’accumulo di riserva di grasso.

Nutrizione completa, emozioni naturali e movimento fisico. E’ questa la grande triade che regala la massima espressione individuale ed ha valenza sanitaria.

Terapie farmacologiche, diete ipocaloriche, razionalità sociale. E’ questo il codice del decadimento psico-fisico.
 
 

sabato 12 novembre 2016

Dal libro "INIZIAZIONE ALLA DIETA BIO-SOFICA- Sulle orme dell'Ovo Sapiens"
Giovanni Moscarella - Edizioni Mediterranee, Roma


Mentre i ciccioni, che hanno l’aspirazione all’anoressia, sono convinti che per dimagrire devono limitarsi a pranzi ultra-leggeri, l’Ovo Sapiens la pensa decisamente al contrario.
 
La filosofia nutrizionale-psicologico-motoria definita Dieta Bio-Sofica ha tra i pilastri di base il concetto ultra-dimostrabile che patologie e obesità sono causate da carenze nutritive nella prima parte del giorno, e non, come ci vogliono far credere, da eccessi alimentari quotidiani. Una macchina biochimica autorigenerante come l’organismo vivente funziona a pieno regime ottimale se ha tutti gli elementi contemporaneamente disponibili nei momenti giusti.
L’altra imprescindibile colonna portante è rappresentata dalla rivalutazione assoluta e la consacrazione meritata, allo zenit dell’efficacia nutritiva per l’essere umano, della cellula della vita: l’uovo.
L’Homo Sapiens ha fallito, è fermo, impantanato e si rotola ormai all’indietro in una melma di nonsense che il sistema informativo non fa che incrementare, erigendo quell’insormontabile barriera che solo la generazione dell’Ovo Sapiens abbatterà con vigorose testate di tuorlo per riprendere il vero cammino evolutivo.
Nutritevi di più nella prima parte del giorno e liberate l’uovo dalle carceri in cui è ingiustamente recluso. Solo così miglioreranno la ricostruzione degli organi e il rendimento psicofisico, con la conseguente riduzione del grasso corporeo.
È dall’Ovo Sapiens che parte la risposta, non solo per farla franca nella “selezione innaturale” provocata da tossicità sociale e ambientale, ma per andare finalmente oltre, poiché la vera salute non è la sola assenza di malattia, ma la dignità ancestrale di poter sviluppare tutti i potenziali individuali come obiettivo di una compiuta esistenza.

sabato 29 ottobre 2016

IL LIBRO LIBERATORIO


IL LIBRO
INIZIAZIONE ALLA DIETA BIO-SOFICA®.
         Sulle orme dell’Ovo Sapiens”
Edizioni Mediterranee
Giovanni Moscarella
       Biologo Nutrizionista e Allenatore di Atletica Leggera  



“Ci si ammala e si ingrassa non per gli eccessi alimentari e la sedentarietà,

ma per i deficit nutritivi ed emotivi che riducono l’energia per l’azione”.



Il testo è una chiara e decisa denuncia, che esplode da consacrati studi di psicologia sociale e di biochimica, contro l’informazione di massa in generale e, nello specifico, per fermare l’indebolimento psicofisico delle popolazioni provocato da condizionamenti che orientano verso le restrizioni alimentari.

L’obiettivo è dimostrare attraverso quali strategie soddisfare tutti i fabbisogni nutritivi ed energetici, oltre che per rimodellare l’estetica, anche per offrirsi un granitico scudo salutare da opporre all’ambiente avverso e per riavviare una nuova evoluzione individuale e sociale.





sabato 8 ottobre 2016

SE PENSI CHE INGRASSI PERCHE' MANGI TROPPO,
TI SBAGLI DI GROSSO!

Il vero motivo per cui si ingrassa è dato dal fatto che una scarsa nutrizione mattutina e a metà giornata rallenta drasticamente la rigenerazione dei tessuti morti e delle sostanze attive. 

Questo, di conseguenza, provoca l'inutilizzo della parte incompleta dell'alimentazione e un minor consumo energetico, con tendenza a trattenere grasso e a incrementarlo a causa di una fame compensativa che sopravviene dal pomeriggio in poi, ovvero nella fase quotidiana ove il metabolismo è più lento.


In 22 anni di attività, effettuando migliaia di misurazioni di composizione corporea e di interviste sulle abitudini alimentari, nel 100% dei casi, lo Studio di Dieta Bio-Sofica ha potuto riscontrare che le persone con eccedenza di grasso avevano anche una massa magra dei tessuti molli (muscoli, organi
interni, pelle) inferiore al loro reale potenziale di costituzione e seguivano uno stile di       nutrizione carente nelle ore di massima luce e disordinato e\o abbondante nella seconda parte     del giorno.

Questi sono dati di fatto. Se ci riflettete un po' su, vi troverete che è, in realtà, una logica molto semplice e incredibilmente da molti trascurata.

www.nutrirsi.net