Dr. Giovanni Moscarella - Nutrizionista - Napoli - www.nutrirsi.net

domenica 15 luglio 2018

GRASSO E TEMPI CHIMICI


PER ELIMINARE GRASSO CORPOREO,
SENZA DEBILITARE LA DETERMINANTE MASSA MAGRA, 
SONO NECESSARI PARTICOLARI “TEMPI CHIMICI”

*I grassi si bruciano al fuoco dei carboidrati. L'ossalacetato che deriva dai carboidrati innesca l'ossidazione del grasso fino ad anidride carbonica e acqua
Si consideri che per eliminare 1 chilo di grasso bisogna bruciare circa 9mila Calorie e che le molecole di grasso si bruciano in modo efficace e completo sempre insieme ai carboidrati, i quali sono, anzi, il principale carburante: questi, quindi, in proporzione, se la nutrizione è adeguata, vengono consumati in maggiore quantità rispetto ai grassi, evitando di bruciare proteine.  Si può ipotizzare che con una nutrizione che soddisfi i reali fabbisogni individuali, e che, pertanto, faccia sì che non vengano utilizzati aminoacidi come fonti di energia, perché si bruci 1 chilo di grasso si debbano bruciare circa 3 chili di carboidrati, i quali, in gran parte, possono provenire solo dall’alimentazione, così come le indispensabili proteine che concorreranno come attivatori delle stesse reazioni che renderanno energia dalle molecole di carboidrati e di grassi. Considerando che 1 chilo di carboidrati contiene circa 4mila Calorie, per bruciare 9mila Calorie in grasso se ne dovrebbero bruciare intorno alle 12mila in carboidrati. Dunque, se la nutrizione è adeguata, e quindi tale da non far richiedere e consumare proteine per ricavare energia, la riduzione di 1 chilo di grasso corrisponderebbe a un consumo di circa 21mila Calorie. Valutando che un attivo e sano consumo calorico giornaliero, a seconda delle individualità, può aggirarsi tra le 2mila e le 3mila Calorie, ne consegue che perdere grasso richiede il suo tempo; per cui, per far sparire dai 2 ai 4 chili di grasso corporeo ci vuole circa un mese. Inoltre, ciò avviene solo se la nutrizione non presenta carenze.

Se in un mese si riduce il peso di 6-8 chili, o più, è altamente probabile (e rilevabile mediante bio-impedenziometria, oltre che a occhio e tramite sensazioni di fame o spossatezza o nervosismo particolari) che la nutrizione sia deficitaria; in tali casi, almeno la metà di questi chili sarà rappresentata da densità ossea, massa muscolare, tono cutaneo e degli organi interni, in quanto una certa quota dei costituenti delle proteine, gli aminoacidi, verrà dirottata come combustibile. Questa condizione debilitante stimolerà in modo incontrollabile la fame: la persona finirà col cedere prima o poi a questa pressione cellulare e, mangiando di più, vedrà risalire il peso. A questo punto il povero soggetto ignorante si convincerà che il suo specialista aveva ragione a dirgli che doveva mangiar poco e che se avesse mangiato di più il peso sarebbe aumentato di nuovo, e ritornerà a pagare per farsi “controllare”,  non creandosi né una base fisiologica stabile né una capacità di auto-gestione.

*L’apparente magrezza è sicura bruttezza
Per quei pochi invasati che, dopo una dieta restrittiva, riescono a resistere stoicamente agli assalti della fame, continuando a iponutrirsi pur di mantenere un peso basso e una “gruccia corporea” su cui far ben cadere abiti di piccola taglia, si prospetta una caduta funzionale foriera di patologie e di crolli nervosi, oltre alla necessità del dover restare sempre ben vestiti per evitare che, insieme allo stomaco di chi li osserva, comincino a volteggiare, nei paraggi, mosche e avvoltoi. 


*L’ansia di tempi di risoluzione brevi è un boomerang devastante
Il primo nemico, per tutti, della speranza di eliminare le condizioni di eccedenza di grasso o gli stati patologici, è l’aspettativa, sia dei sanitari, sia dei diretti interessati, che le risoluzioni avvengano in tempi brevi: il fattore di idealizzazione “tempo” è un veleno per la lucidità mentale, sia di chi dovrebbe aiutare gli altri, sia e soprattutto di chi dovrebbe essere tirato fuori dai pasticci. Se il tempo viene vissuto con coscienza e conoscenza della propria fisiologia, cioè con riflessione e distacco, e non scandito da ansiosi e illusionistici monitoraggi, cambia tutto, perché, spontaneamente, si tenderà a ricercare i motivi, del tutto soggettivi, dei disturbi estetico-funzionali e a sperimentarne pazientemente gli idonei e definitivamente risolutivi rimedi in un clima non di consumistica e “spaventapasseristica” frenesia “terapeutico-repentinistica”, ma di “oculata semina” che consideri la tendenza degli organismi a benefiche trasformazioni non “a salti”, ma graduali, le quali, come visto, sono le risultanti di una integrata e complessa serie di potenzialità e caratteristiche biochimiche che, se ignorata, sarà 
cagione di patologie, reiterati ingrassamenti e frustrazione. 

Tratto dal libro di Giovanni Moscarella "DIETA BIO-SOFICA - Nutrire il proprio animo e il proprio corpo" - Edizioni Mediterranee - Roma

domenica 17 giugno 2018

LA VERA RICERCA DELLA SALUTE


ORA LA VAI TROVANDO DALLA SANITA' LA SALUTE?
Ti lamenti che la Sanità non funziona?
Ma se per una vita non ti ha interessato come funziona realmente il tuo corpo. Hai avuto la convinzione che meno mangi e più ti muovi e meglio stai; ancor pretendi dalla nascita il biberon per il tuo amor proprio; hai lavorato per anni interi con la sola motivazione di far soldi per pagare e comprare, trascurando di apportare nutrienti essenziali negli orari in cui l'organismo rigenera i tessuti logori; hai vissuto di obiettivi inculcatiti da gente che non conosci e che non ti conosce; hai convissuto con partner e colleghi e datori di lavoro con cui non hai condiviso nulla di ciò che ti impregna l'anima; non hai avuto più la semplicità di vivere un contatto intimo con la natura, né un dialogo profondo con le tue essenze pure, non parlando agli animali e ostinandoti a pretendere comprensione dagli umani; hai ingollato farmaci a ogni malanno, ignorando ogni richiamo a una necessità di cambiamento; non hai avuto la cura, la lucidità e il coraggio, nonché la dignità, di osservare e denunciare quel che ti scaricano di tossico, per la mente e il corpo, gli aerei cisterna militari nell'atmosfera ogni giorno da decenni per scopi mai chiariti dalle autorità; non hai prestato abbastanza attenzione a che vaccini e altri farmaci hanno somministrato e riservano ai tuoi figli; in uno stato di sottonutrizione mattutina hai finito con l'immolarti in un vortice di stress e arrivismo che ha fiaccato qualsiasi rapporto coi tuoi cari. 

Tutto ciò è stato inevitabile e stupido al tempo stesso... Ed è questa la tua malattia... quella che ora vorresti combattessero i medici, consegnandoti come un rottame alla deriva a un sistema che ritieni non funzioni. E te lo meriti che la cosiddetta Sanità non sia all'altezza! E sai perché? Perché non sta scritto in alcun dove che tu debba avere a disposizione dei presunti geni che ti tirino continuamente fuori dal fuoco le castagne che tu continui a dimenticare a bruciarsi. Se non sei in grado di cavartela da te, è giusto che paghi quella tua spocchiosa e apatica inettitudine che echeggia proprio nel tuo eterno lamento, mentre con terrore e insoddisfazione cerchi invano di aggrapparti a latitanti istituzioni sanitarie a cui consegnare un corpo che hai rifiutato da sempre e con cui non hai niente da spartire.


sabato 17 marzo 2018

UN NUTRIZIONISTA DEVE CONSIDERARE ANCHE AMBIENTE E POLITICA

UN NUTRIZIONISTA NON DEV'ESSERE UNA BOLLA NELL'OCEANO
Chi legge i post del Dottor Moscarella può, a giusta ragione, essere sorpreso dal fatto che spaziano dalla biochimica degli alimenti all'inquinamento da guerra climatica elettromagnetico, dalla fisiologia umana all'attività fisica, dalla nutrizione alla psicologia sociale, dall'epigenetica alla cultura, dalla psiconeuroendocrinoimmunologia alle imposizioni vaccinali, dalla antropologia alla filosofia. 

Che un nutrizionista non si concentri soltanto su metabolismo, calorie e consigli alimentari, può dar l'idea che si proponga come tuttologo, che voglia arrogarsi la presunzione di conoscere di tutto di più, semmai finendo poi nel paradosso di non saper occuparsi con reale competenza di ciò che dovrebbe essere il suo bravo orticello.

Il punto, però, è che noi siamo una continuità che si propaga dalla notte dei tempi con memorie genetiche che riverberano da milioni di anni e con variazioni evolutive non casuali, ma indotte dalla cultura e dagli stimoli ambientali; siamo scatole craniche sempre più sigillate da opportunismi mediatici, in conflitto con un esercito corporeo di centinaia di miliardi di cellule la cui superiore e divina intelligenza tendiamo a ignorare, quella intelligenza che ha come primo obiettivo una sopravvivenza che dia tempo alle nostre inimmaginabili risorse di generare degli adattamenti che permettano resistenza, resilienza ed evoluzione, comunque, sempre e ovunque. Proporre o subire una cosiddetta dieta, aspettandosi un determinato risultato, come se ci fosse una concatenazione causale semplice e diretta del tipo di togliere o mettere delle patate da un sacco, rappresenta tutta la stupidità che trionfa oggigiorno nei circoli dei cosiddetti esperti della nutrizione e che si diffonde a macchia d'olio nelle inebetite popolazioni di replicanti alla deriva.






Ebbene, un nutrizionista che si focalizzi esclusivamente su cibo, calorie e peso e, se è già più evoluto, solo sui risultati della analisi di composizione corporea o delle analisi cliniche, intendendo l'essere umano come una entità con una storia che comincia solo dalla sua nascita e che è avulsa dall'ambiente fisico-chimico volutamente intossicato da geoingegneria clandestina, dal contesto sociale, dalle esperienze prenatali o infantili, dagli stimoli motivazionali e frustranti in cui è immerso, dai condizionamenti mass mediatici da cui è bombardato, dalle interazioni affettive, dalle sostanze che gli vengono somministrate, come gli squilibranti vaccini o dai farmaci che ritiene di dover prendere, ha lo stesso senso che ha una bolla che svanisce nell'oceano.

Il cibo interagisce con un popolo di cellule con memorie genetiche che valicano di gran lunga  a ritroso il momento della propria nascita, come dimostrato dalla EPIGENETICA, e queste cellule sono contestualmente sollecitate ad adattarsi a emozioni e sostanze chimiche, come evidenziato dalla PSICONEUROENDOCRINOIMMUNOLOGIA, e in lotta con un ambiente che umanoidi deviati e potenti disseminano di trappole chimiche e sociali. 

In un campo di  tal pur suggestiva battaglia, se la persona direttamente interessata e il consulente nutrizionista non si pongono fianco a fianco, entrambi come ricercatori obiettivi e determinati, nonché affascinati da tale ricerca, ben consci di ritrovarsi in un mare magnum dai connotati almeno inizialmente ignoti e arcani, non si arriva da nessuna parte, sempre che l'obiettivo sia permettere l'espressione e lo sviluppo di tutte le proprie capacità psicofisiche, con la naturale conseguenza di ottimale funzionalità organica e della sublimazione estetica, e non il poter indossare momentaneamente abiti di due taglie in meno per il matrimonio del proprio trasognato cognato o per la cerimonia di battesimo di qualche pur del tutto rispettabile marmocchio o per apparire più sexy per accalappiare l'ennesimo evanescente partner.











La nostra pregressa nutrizione e, addirittura, le modalità della nutrizione o l'entità dei traumi psicofisici dei nostri avi, insieme alle sostanze chimiche che respiriamo e che ci facciamo iniettare o somministrare e alle emozioni che ci ritroviamo a vivere, sono un terreno minato e sconosciuto, di cui aver rispetto e considerazione, che influisce profondamente sulle nostre risposte a un nuovo percorso alimentare. Il cibo che entra nel nostro corpo interagirà con tutto un immenso archivio di fini memorie e informazioni volte a trovare adattamenti vitali. 
Quando una persona non ottiene i risultati che si aspetterebbe da una cosiddetta dieta, che dovrebbe essere una sana reimpostazione iper-nutriente del proprio metabolismo, non deve pensare che sta fallendo, ma che ha appena iniziato una ricerca sul Sé e sulle sue interazioni con l'ambiente, non solo presenti ma anche passate, nonché primordiali. 

Se or dunque non ci si concede i tempi adeguati per spostarsi sanamente e gradualmente dall'equilibrio precario in cui il proprio organismo si è rifugiato per provare a sopravvivere, significa solo che ci si vuole rotolare nell'ignoranza più bieca e autodistruttiva.


Ebbene, infine, paradossalmente, se è vero, come si sta qui sottolineando, che il cibo non è il solo fattore che determina la nostre condizioni di salute ed estetiche, è altrettanto certo che è il solo elemento che può permetterci di esplorare con maggiore energia, lucidità e intuitività le tenebre delle nostre essenze, difendendoci da un ambiente ormai tendenzialmente avverso, sempre che come nutrizione si intenda iper-nutrirsi in modo completo e saziante nella prima parte del giorno, in modo da magnificare tutte le capacità percettive e di azione, e non di atteggiarsi, barcollando, a fachiri o guru di terza categoria in improbabili e grottesche performance di anoressia acuta, seguendo inattuabili consigli e fantozzeschi rimbrotti da spaventapasseri in camice bianco e in anima incartapecorita da nozioni ridotte al surreale.

Questo articolo e questi argomenti fanno parte di un libro che il Dottor Moscarella pubblicherà a breve.

TUMORI: OPPORTUNISMO, CECITA' O IGNORANZA?

DECENNI DI RICERCA E TUTTO VA SEMPRE PEGGIO

Milioni di euro dai TELETHON per la ricerca sul cancro. Una ricerca che da decenni finge di impegnarsi a scoprire soluzioni. Vi è solo da ridere. I tumori sono in aumento. Almeno così pare. Così dicono gli stessi medici. L'organismo umano è potenzialmente perfetto se l'ambiente in cui vive non è intossicato, se è ben iper-nutrito nella prima parte del giorno, se non è stressato costantemente da ritmi sociali di produzione-consumo insostenibili e se è in un minimo di attività motoria.




In condizioni ideali i tessuti, gli organi e il sistema immunitario sono inossidabili e reattivi nella loro capacità di rigenerazione e di difesa.


  
Se però da decenni si inquinano i cieli di sostanze tossiche ed elettromagnetiche come quelle della geoingegneria clandestina (scie chimiche), se si continuano a martellare le persone sul fatto che meno mangiano e meglio stanno in salute, se si continua a stringere il cappio economico che costringe a un continuo e affannoso sforzo psicofisico quotidiano per non finire sotto un ponte insieme a tutta la propria famiglia, e se tutto ciò toglie le energie per un minimo di attività fisica, è fin troppo logico che vengono fuori patologie di varia origine, comprese i tumori per cui si è messo su il teatrino e delle fondazioni salvavita, della ricerca infinita e delle costosissime terapie spesso non a lieto fine.

Qualsiasi patologia non è istituzionale, ma ha delle cause multifattoriali. Vero è che ci può essere una predisposizione genetica, ma ormai tanti studi dimostrano, tramite l'epigenetica, che l'espressione del DNA  è nettamente modificabile dall'ambiente e dagli stili di vita.



Una Medicina seria dovrebbe fare vera cultura, e non terrorismo e accanimento terapeutico; dovrebbe intervenire a livello politico, opponendosi al deliberato inquinamento atmosferico ordito dalla NATO. Inoltre, la scienza medica dovrebbe farsi largo a livello mass-mediatico, offrendo le sacrosante informazioni scientifiche maturate negli anni '50-'70 negli ambiti della vera scienza dell'alimentazione, la quale, se non si basasse su colazioni "da ospedale" e pranzi da terzo mondo, tamponerebbe anche gli effetti negativi sul sistema immunitario provocati dai grandi dispiaceri e delle tensioni quotidiane. Una Medicina concreta dovrebbe tenere in conto anche le illuminanti scienze psicosociali, che sublimano nella psiconeuroendocrinoimmunologia le conoscenze delle correlazioni psiche-metabolismo-patologia. La Medicina non può e non deve essere solo camici bianchi che esondano supponenza e irresponsabilità con la unica mira di constatare la malattia per associarvi il predisposto farmaco.


Se ci si ammala di tumore, avviene in due modi: in maniera grave e devastante, e lì non ci sta terapia che tenga; oppure in modo non grave, il che permetterebbe una convivenza con la patologia anche e soprattutto senza alcuna terapia. Pertanto, quello che si vuole evidenziare in questo post è che si continua a chiedere montagne di soldi per far finta di cercare inutili rimedi (che appunto o non ti salvano da un tumore grave, o che non servono per manifestazioni tumorali rientranti o controllabili già con modifiche dello stile di vita), mentre non si vogliono risolvere, oltretutto nascondendole, le vere cause del cancro. 
Or dunque, bisogna concludere che, per le popolazioni, al di là di una fondamentale presa per i fondelli, null'altro si palesa. Si salvi chi sa! Si salvi, e si salverà, solo chi approfondirà la conoscenza del Sé e dei propri potenziali e del come attivarli e potenziarli. 

Le maggioranze che ancora credono nel Sistema politico-sanitario attuale è anche giusto che vengano sfruttate, umiliate, ammalate, fintamente curate e ridicolizzate dai soldatini in camice bianco. Essi, se pur in buona fede, in quanto condizionati e piallati mentalmente dalle cosiddette scuole di specializzazione, eseguono gli ordini delle oligarchie che la sanno ben lunga  su come trarre vantaggio dall'ignoranza. 


Le minoranze, non condizionabili, troveranno invece spiragli, cogliendo barlumi di verità e di conoscenza risolutive nelle fosche e nebbiose tenebre di un contesto politico-ambientale-sanitario vergognoso e venduto.

domenica 25 febbraio 2018

DOTTOR MOSCARELLA - NUTRIZIONISTA E ALLENATORE PERSONALE

TUTELA NUTRITIVO-PSICOMOTORIA

Il Dottor Giovanni Moscarella, Biologo Nutrizionista e Preparatore Atletico (Allenatore Nazionale F.I.D.A.L.), presidente dell'Associazione Sportiva DIETATLETICA BIO-SOFICA, oltre a svolgere le normali visite, si fa promotore di questa strategica novità.
Potrete essere seguiti non solo nel percorso nutritivo ma anche contestualmente nell'attività fisica.




Lo Studio di Dieta Bio-Sofica, in Via Diocleziano, 86, in Napoli (Fuorigrotta), concretizza la propria filosofia scientifica considerando il trittico nutrizione - attività fisica - emozioni come base imprescindibile di ogni ottimale risolutivo effetto su forma e salute.






Gli interessati a questa metodologia innovativa, oltre che attraverso le analisi di composizione corporea e specifici programmi nutrizionali, possono essere anche seguiti personalmente  sull'attività motoria, potendo scegliere tra le seguenti opportunità:



  • sul campo dello Stadio San Paolo (col maltempo gli allenamenti si terranno in spazi coperti)
  • in un altro centro sportivo  o in altri spazi aperti da concordare
  • a casa propria, volendo anche senza la presenza dell'allenatore personale, il quale mostrerebbe, presso lo Studio, gli esercizi da svolgere tra le mura domestiche, con variazioni quindicinali 



Il Dottor Moscarella ha collaborato come nutrizionista e preparatore atletico per squadre di calcio e di rugby e segue atleti di discipline estreme come il Trial (gare podistiche in montagna) e agonisti di Taekwondo, oltre al gruppo dell'atletica leggera. 

Inoltre, volendo, gli interessati potrebbero avere a  disposizione confronti nell'alveo emotivo con specialista pedagogista che verteranno:
  • sulla motivazione a migliorare lo stile di vita
  • sull'elaborazione e sulla gestione di vicissitudini esistenziali deprimenti o ansiogene
  • sullo sviluppo di questioni personali evolvendo i filtri interpretativi e facilitando le azioni






L'impostazione totale prevede, pertanto, mensilmente:
  • 2 visite  con analisi di composizione corporea e programma nutrizionale e di attività motoria
  • 8 sedute di allenamento fisico   
  • 2 incontri motivazionali e psico-emozionali con Pedagogista
 Ovviamente si possono scegliere solo le opzioni di interesse.

I costi, accessibili a tutti, sono da concordare e saranno relativi alle scelte e alle modalità.

Telefonare al 3477534243 o scrivere a giovanni.moscarella@tin.it

giovedì 15 febbraio 2018

DIMAGRISCI A COLPI DI PARMIGIANA, LASAGNA, FRITTURE, ECC.

DIETA BIO-SOFICA: GODERE E DIMAGRIRE. LA RIVOLUZIONE SCIENTIFICA.
Impostando un innovativo e strategico programma nutrizionale, si può innescare un metabolismo tale da permettere l'introduzione quotidiana di alimenti di elevato gusto, seppur più elaborati, portando, comunque e piacevolmente, in forma tonica e in salute ed energie psicofisiche migliori. Sapendo, dunque, come orientarsi si possono considerare nel "piano alimentare" anche dei cibi più succulenti e in quantità abbondanti, tenendo sempre conto ovviamente delle peculiari caratteristiche e diversità individuali.


TROVATO IL MODO DI ACCELERARE NATURALMENTE IL METABOLISMO, TUTTO DIVIENE FACILE, SENZA PIU' CONSIDERARE LE CALORIE
Dopo 25 anni di ricerche e di esperienza in prima linea, lo Studio di Dieta Bio-Sofica ha messo a punto un sistema per dimagrire e per ottimizzare lo stato di salute che contempla il PIACERE TOTALE dei pasti preferiti tutti i giorni. 

Non più le mortificanti e controproducenti, oltre che frustranti, diete con il contagocce per l'olio a crudo, con quantità sparute e di carboidrati o di insipidi secondi piatti, con montagne di verdure lesse o arrostite e con la rinuncia al vino e agli alcolici in generale e con il terrorismo sui dolciumi.


LA DIETA BIO-SOFICA PUO' INCLUDERE:
  • parmigiana di melanzane fritte
  • pasta alla carbonara
  • gateau di patate
  • lasagna
  • sartù di riso
  • frittata di patate
  • spaghetti o riso ai frutti di mare
  • pasta alla bolognese
  • pizza al forno, fritta e coi cicoli
  • frittura di pesce, calamari e gamberi
  • polpette fritte
  • omelette di uova con prosciutto e provola
  • vino, birra e superalcolici
  • bevande gassate
  • cioccolata
  • gelato


e tanto altro ancora.

Fatti seguire dallo Studio di Dieta Bio-Sofica e non te ne pentirai.  Per ognuno si troverà il sistema e la combinazione, del tutto da individualizzare sulla base dei gusti e delle opportunità organizzative e delle necessità fisiologiche, e si effettueranno controlli della composizione corporea (grasso, massa magra attiva e liquidi) che daranno conferme, insieme alle sensazioni dei diretti interessati, sulla bontà dei risultati. 

NON E' UNO SCHERZO! E' SCIENZA PURA APPLICATA, CHE PARTE DEL CONCETTO BASE PER IL QUALE NON SONO GLI ECCESSI A FAR INGRASSARE E AMMALARE, MA ALTRI FATTORI METABOLICI CHE SCOPRIRAI METTENDO IN ATTO DETERMINATE STRATEGIE. 



In molti stanno già sperimentando trovando risultati eccellenti non solo sull'estetica, ma anche sullo stato energetico-salutare e sui valori clinici.

Conoscerai finalmente le vere dinamiche biochimiche e psico-organiche che regolano in senso equilibrato ed esaltante il metabolismo umano. Le diete ipocaloriche, iperproteiche, dissociate, vegane e con ausilio di "integratori" e anoressanti ti appariranno in tutta la loro triste, assurda e a-scientifica inconcludenza e nocività. 


Lo Studio di Dieta Bio-Sofica è in Napoli (Fuorigrotta) alla Via Diocleziano, 86... e se vuoi ti supporta anche sulla attività fisica, con DIETATLETICA BIO-SOFICA sul campo dello Stadio San Paolo, e su aspetti di salute psicofisica, grazie alla collaborazione di psicoterapeuta, pedagogista, osteopata e omeopata.  
Tel. Dottor Giovanni Moscarella 3477534243  
e.mail: giovanni.moscarella@tin.it

... e ricorda sempre che è quel che manca nei momenti determinanti della giornata a far ingrassare e\o ammalare, e non certo ciò che si pensa sia in eccesso... 

Buon appetito!

sabato 10 febbraio 2018

RICOMPOSIZIONE CORPOREA SENZA BISTURI CON LA DIETA BIO-SOFICA

CORPO STATUARIO CON LA DIETA BIO-SOFICA, SENZA CHIRURGIA ESTETICA
LA RICOMPOSIZIONE CORPOREA



Quella che possiamo definire NATURALE RICOMPOSIZIONE CORPOREA può essere garantita dalla interazione e dalla sinergia tra una ben particolare e specifica nutrizione  e  peculiari e semplici esercizi fisici che si possono svolgere anche a casa propria.
Il Dottor Giovanni Moscarella, Biologo Nutrizionista e Preparatore Atletico (Allenatore Nazionale F.I.D.A.L.), ha approntato questa metodologia pratica e poco dispendiosa, sia come tempi, sia economicamente, che permetterà rapidamente di poter contare su un evidente modellamento e potenziamento dei muscoli in generale, importanti anche per una sana postura e sul rendimento fisico. 
Per le femmine si avrà particolare efficacia nell'effetto di naturali muscoli glutei torniti, granitici e fisiologicamente salutari, oltre che benefici cutanei sulla riduzione delle rughe e sulla tenuta del seno, insieme al tono della ghiandola mammaria.
Per i maschi si favorirà l'espressione delle naturali masse muscolari


Orbene, lo Studio di DIETA BIO-SOFICA, che da 25 anni si propone di conoscere sempre meglio tutti gli aspetti che riguardano il ventaglio esistenziale degli esseri umani, ovvero le applicazioni nutrizionali, l’esperienza nell’ambito della preparazione atletica e delle componenti emozionali, ritaglierà per ciascun di voi, a seconda delle esigenze del tutto individuali, il giusto e soprattutto piacevole e pratico sistema per raggiungere quella che è la giusta via per un'armoniosa e salutare RICOMPOSIZIONE CORPOREAevitando  sacrifici e rinunce alimentari e stress fisici e organizzativi. 

La Studio di DIETA BIO-SOFICA si pone, dunque, anche come alternativa a una buona parte della chirurgia estetica. Anziché ritenere necessaria la soluzione chirurgica per rifarsi seno o glutei o il lifting o per attuare la liposuzione o per ripristinare la normale estetica cutanea dopo inopinate diete drastiche, nella maggior parte dei casi sarebbe invece possibile puntare sulla RICOMPOSIZIONE CORPOREA, ovvero sulla capacità di un organismo cronologicamente ben nutrito, senza restrizioni alimentari e piuttosto con l'attenzione a cosa manca di fondamentale quotidianamente, e allenato specificamente, anche solo per pochi minuti per due-tre volte a settimana, con esercizi attuabili anche in poco spazio a casa propria, di auto-rigenerare tessuti determinanti.

La "plastificazione" non nobilita di certo più di tanto dal punto di vista psicofisico.
Pertanto si propone un  agevole e molto più gratificante ed economico metodo, che produce sostanza vivente e non scimmiotta parti del corpo con surrogati costituiti da polimeri sintetici.



MODALITA'

4 incontri strategici, più 1 finale di controllo, in 2 mesi, a cadenza quindicinale, presso lo Studio di Via Diocleziano, 86, in Fuorigrotta, a Napoli.
In ogni visita strategica verrà misurata la composizione corporea, mediante bio-impedenziometria e plicometria, e sarà stilato il programma nutrizionale mirante all'obiettivo. Inoltre, si formulerà e si mostrerà praticamente, coinvolgendo nell'esecuzione degli esercizi fisici la persona direttamente interessata, il programma di allenamento da dover attuare poi per conto proprio, anche a casa, per 3 volte a settimana, con sedute di soli 15 minuti l'una.
A ogni incontro si varieranno sia il programma alimentare, sia gli esercizi da svolgere nelle successive 2 settimane. Nel quinto incontro si misurerà ancora la composizione corporea e verrà concordato un programma nutrizionale di mantenimento.

COSTI
La spesa totale sarà di 250 euro, anche ripartibile in due soluzioni con pagamenti all'inizio di ognuno dei 2 mesi.
Alla fine delle 8 settimane, se si decide di essere ancora seguiti per altri obiettivi, si beneficerà di riduzione dei costi rispetto a quelli delle visite tradizionali (vedi costi base su www.nutrirsi.net).


Telefono: 3477534243 - e. mail: giovanni.moscarella@tin.it

mercoledì 27 dicembre 2017

ASSISTENZA TOTALE: NUTRIZIONE-ATTIVITA' FISICA-PSICHE

L'unico Nutrizionista che ti assiste contemporaneamente, oltre che sulla nutrizione, anche su attività fisica e stato d'animo.
Il Dottor Giovanni Moscarella, Biologo Nutrizionista e Allenatore di Atletica Leggera (Corso Nazionale F.ID.A.L. di Formia) e presidente dell'Associazione Sportiva DIETATLETICA BIO-SOFICA, oltre a svolgere le normali visite, si fa promotore di questa strategica novità.
Un totale pratico aiuto per dimagrire e star bene.
L'iniziativa vuole essere un concreto supporto a 360° su tutte le componenti fondamentali per chi ha difficoltà a trovare quello spiraglio risolutivo che restituisca sana estetica, energia psicofisica e salute organica.
Lo Studio di Dieta Bio-Sofica concretizza la propria filosofia scientifica considerando il trittico nutrizione-attività fisica-emozioni come base imprescindibile di ogni ottimale risolutivo effetto su forma e salute.
Con l'ausilio di Specialista Pedagogista si potrà essere rafforzati anche sotto il profilo emotivo. Lo stato d'animo influisce sulla biochimica e quindi su metabolismo, estetica e salute. Inoltre incentivare efficaci motivazioni favorisce la capacità di intraprendere nuovi percorsi esistenziali. 
È da sottolineare che la Pedagogia stimola la migliore espressione delle proprie vere potenzialità e non riguarda solo il periodo dello sviluppo, ma agisce educativamente a qualsiasi età perché lo sviluppo deve far parte dell'intera esistenza.


Gli interessati a questa metodologia innovativa, oltre che con misurazioni di composizione corporea e con specifici programmi nutrizionali, con visite e misurazioni di controllo e variazioni nutrizionali mensili, saranno anche seguiti personalmente due volte a settimana, sull'attività motoria, a scelta:

*Sul campo dello Stadio San Paolo (col maltempo gli allenamenti si terranno in spazi coperti)
*In un centro sportivo a scelta. 
*A casa propria.




Inoltre si avranno a disposizione due sedute pedagogiche al mese che verteranno:

*Sulla motivazione a migliorare lo stile di vita.
*Sull'elaborazione e sulla gestione di vicissitudini esistenziali deprimenti o ansiogene. 
*Sullo sviluppo di questioni personali evolvendo i filtri interpretativi e facilitando le azioni.

I costi base, ovvero se le visite nutrizionali e pedagogiche saranno effettuate presso lo Studio di Dieta Bio-Sofica in Via Diocleziano, 86, in Napoli, e le sedute di preparazione atletica presso il campo dello Stadio San Paolo, saranno di soli €90 mensili e comprenderanno dunque:
A) 1 visita al mese con analisi di composizione corporea e programma nutrizionale. 
B) 8 sedute di allenamento fisico al mese con il Nutrizionista-Preparatore Atletico. 
C) 2 incontri motivazionali e psico-emozionali con Pedagogista.


I costi mensili saranno invece di soli €70 se si esclude uno dei punti B e C.

Se le visite o l'attività fisica vengono richieste con diverse frequenze o in altri contesti che non siano quelli indicati o per più persone della stessa famigia, i costi andranno ridiscussi, ma resteranno sempre più che accessibili.

Per ulteriori informazioni o appuntamenti telefonare al 347 75 34 243 
o scrivere a giovanni.moscarella@tin.it